Bando

ISTITUZIONE DEL CONCORSO

Art. 1 – Il PREMIO MARIO RIGONI STERN PER LA LETTERATURA MULTILINGUE DELLE ALPI è nato per favorire lo sviluppo del contesto culturale poliglotta che fa riferimento all’arco alpino, promuovendo un Concorso di merito tra opere di narrativa e di saggistica dedicate alle Alpi, al loro paesaggio e alle loro genti. Istituito con l’intento di onorare la memoria di Mario Rigoni Stern e della sua opera, il Premio intende perpetuarne i valori di fratellanza tra i popoli, di rispetto dell’ambiente, di umanità alpina.

Art. 2 – Al Concorso possono partecipare opere di Narrativa e di Saggistica. La candidatura potrà essere proposta dagli editori, dagli autori o da aventi diritto.

GIURIA E PREMI

Art. 3 – La giuria sceglierà al proprio interno un Presidente, che dirigerà i lavori, e si avvarrà di un segretario, nominato dal comitato organizzatore, per il coordinamento e la stesura degli atti. Il giudizio della giuria è insindacabile. La giuria composta da 5 (cinque) persone sarà nominata dal Comitato Promotore e composta da autorevoli esponenti del mondo culturale e scientifico. Potrà avvalersi della collaborazione di riconosciuti esperti per le lingue e le materie che non rientrino nelle sue competenze.

Art. 4 – Il “Premio Mario Rigoni Stern” sarà assegnato all’autore della migliore opera di narrativa o al miglior saggio. Il premio è unico deciso annualmente dal Comitato (per il 2015 è stato fissato in 10.000 -diecimila- €). Potranno essere segnalate opere meritevoli in numero non superiore a tre. Il premio sarà consegnato nel corso di una cerimonia che si terrà ad Asiago negli anni dispari e a Riva Del Garda negli anni pari.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Art. 5 – Sono ammessi all’esame della giuria lavori editi (ovvero pubblicati su supporto cartaceo convenzionale e dotati di numerazione ISBN) di autori viventi, di argomento alpino, in una qualsiasi delle lingue parlate sull’arco alpino fra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, francese, occitano, francoprovenzale, italiano, tedesco, romancio, ladino, friulano, sloveno, ivi incluse le varianti linguistiche locali con una grafia convenzionale accreditata. I testi dovranno essere stati pubblicati entro il biennio precedente la data di scadenza annuale del bando.

Art. 6 – Le opere dovranno pervenire alla Segreteria del Concorso, entro il 30 aprile negli anni dispari e il 5 gennaio negli anni pari (farà fede il timbro postale).

Art. 7 – Ogni opera partecipante dovrà pervenire in 6 copie, con allegata nota contenente i dati e l’indirizzo completo dell’Autore, alla Segreteria delle Giurie del Premio Mario Rigoni Stern c/o Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina via Mach 2 – I 38010 San Michele all’Adige (TN).

Art. 8 – La partecipazione al Premio implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento.